Questo sito utilizza cookie anche di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso

 

Crociere in barca a vela in Sardegna del Sud con itinerari verso Est

Programma Sardegna Sud Orientale

Sabato: imbarco in serata presso il porto di Cagliari. Si conosce il gruppo e la barca e le norme di sicurezza dopo di che si scende a far cambusa: un vero e proprio rito che consentirà di pregustare i piatti che si prepareranno durante la vacanza e soprattutto i meravigliosi vini delle cantine sarde. Notte al Marina.

Domenica: al mattino, dopo una buona colazione, si mollano gli ormeggi e si veleggia fino ad arrivare alla spiaggia di Torre delle Stelle. Al pomeriggio si riparte e ci prepariamo ad entrare nell’Area Marina protetta di Villasimius. Doppiato Capo Carbonara, il più meridionale della costa orientale, si sosta per un bagno all’Isola dei Cavoli da dove arriveranno gli intensi profumi della macchia mediterranea. Spiegate nuovamente le vele si raggiunge la splendida Cala di Giunco per una sosta al campo boe del Parco, attorniati da un mare dalle incredibili trasparenze. Bagni e possibilità di scendere in spiaggia con il tender. Notte in rada.

   

Lunedì: iniziare la giornata nelle splendide acque di Villasimius è una sensazione che non si scorda facilmente! Mentre lo skipper conduce la barca, ci si lascia incantare dagli scorci di paesaggio che si possono ammirare navigando verso Punta Molentis, che deriva il suo nome dall’asino che veniva utilizzato per il trasporto del granito estratto dalle cave a ridosso della spiaggia. Le rovine di un nuraghe alle spalle della baia, la spiaggia bianchissima e il verde della rigogliosa vegetazione fanno di questo angolo di Sardegna un vero paradiso nascosto. Notte al caratteristico porticciolo di Villasimius dove i nottambuli potranno sbizzarrirsi nei famosi locali del villaggio.

   

Martedì: al mattino si parte per l’altro lato del golfo degli Angeli, dopo un paio d’ore di navigazione si arriva a Nora, vecchia città Fenicia prima, Romana poi, permette all’allegra compagnia una sosta davanti alla spiaggia. Gettata l’ancora in mare ci si concede qualche ora di svago prima di un pranzetto preparato con le sapienti mani di tutto il gruppo. Il pomeriggio, visita alla città Fenicia da terra, oppure con maschera e boccaglio si potrà ammirare quello che resta sott’acqua. Notte in rada.

   

Mercoledì: dopo questi primi giorni di navigazione i movimenti in barca sono diventati più sicuri e chi lo desidera può aiutare lo skipper nella rotta di rientro verso Cagliari. Sosta in rada per il pranzo sotto la Sella del Diavolo, in un mare turchese proprio di fronte alla spiaggia del Poetto lunga ben 7 km, a due “bracciate dalla grotta dei Colombi. Notte al porticciolo di Marina Piccola dove si passerà la notte passeggiando tra una moltitudine di persone e bancarelle.
   
Giovedi: al risveglio si riprende la navigazione nel golfo degli Angeli, prima di una sosta davanti alla suggestiva spiaggia di Mari Pintau (mare dipinto), famosa in tutta la zona per i suoi colori pastello che sembra davvero dipinto. Continua la veleggiata tra le decine di spiagge e calette lungo costa fino alla spiaggia del Poetto. Sarà questa dolce insenatura a fare da sfondo all’ultima nottata in compagnia di tutto il gruppo.
   
Venerdì: Nelle ultime ore di questa meravigliosa vacanza si veleggia sulla spiaggia del “Poetto” , sulla quale si affaccia il Parco di Molentargius, stagno salmastro frequentato da migliaia di fenicotteri rosa, ormai divenuti stanziali, per poi passare davanti al Capo S.Elia. Ultimo bagno e rientro in porto per lo sbarco del giorno dopo, con la speranza che il saluto sia un arrivederci al prossimo anno.
   
 

Richiedi informazioni per la Sardegna del Sud

Email:
Oggetto:
Messaggio:
Quante zampe hanno i gatti?